• 12 Mag 2021
      • News,

Guida ai rilievi topografici

Dopo aver collocato storicamente la nascita della Geodesia e della Topografia e dopo aver evidenziato le esigenze che portarono a una maggiore evoluzione delle discipline e degli strumenti utili all’operatività, in questo contributo vogliamo concentrarci su alcune definizioni e nozioni relative ai rilievi topografici.

<Non perdere nessuna delle nostre news, iscriviti subito alla newsletter!>

Abbiamo avuto modo di sottolineare giù in precedenza come la Topografia sia una disciplina che ha per oggetto il rilievo di una porzione limitata di superficie terrestre, limitata in modo tale da trascurare la curvatura della superficie terrestre stessa.
Il rilievo topografico permette di misurare angoli, direzioni, distanze e dislivelli.

Guida ai rilievi topografici: planimetria e altimetria

I rilievi topografici si definiscono planimetrici o altimetrici:

  • Planimetria: si misurano distanze e angoli per definire la posizione di punti del terreno proiettati su una superficie di riferimento.
  • Altimetria: si misurano grandezze fisiche che permettono di calcolare il dislivello tra i punti in esame ovvero le quote rispetto alla superficie di riferimento.

Guida ai rilievi topografici: angoli, direzioni, distanze e dislivelli

  • Dati due punti A e B su un piano cartesiano, si definisce angolo di direzione l’angolo di cui la parallela all’asse passante per A deve ruotare per sovrapporsi alla direzione AB.
  • Dati tre punti A, B e C, si definisce angolo azimutale l’angolo formato dal piano che contiene le verticali passanti per A e B e per A e C.
  • Si definisce angolo zenitale l’angolo compreso tra la direzione della verticale e la direzione considerata.
  • Le distanze topografiche sono le distanze intese come segmenti che congiungono in linea retta i punti in esame.
  • Dati due punti A e B si definisce quota di un punto la distanza tra il punto e una superficie di riferimento, distanza misurata sulla verticale passante per il punto stesso; si definisce differenza di quota o dislivello la differenza tra qA e qB ovvero qA-qB.

Guida ai rilievi topografici: definizione di campo topografico

Si definisce campo topografico la massima estensione possibile sulla quale si può operare trascurando la curvatura (errore di curvatura) della superficie terrestre.
La superficie fisica della Terra è irregolare e per questa ragione la Topografia ha elaborato un modello teorico di superficie detto “geoide”.
La forma del geoide è rappresentata approssimativamente da un’ellisse in rotazione detto “ellissoide”; l’ellissoide è un modello matematico che permette di individuare punti sulla superficie terrestre per poi rappresentarli su una superficie piana.

Guida ai rilievi topografici: definizione di distanza topografica

Dati due punti A e B delle superficie terrestre si definisce distanza topografica la distanza tra le proiezioni di A e B su un piano orizzontale.

Guida ai rilievi topografici: Coordinate Polari e Coordinate Cartesiane

Per stabilire la posizione di punti sulla superficie terrestre ed effettuare delle misurazioni è necessario prendere come riferimento un sistema di coordinate.
Facciamo innanzitutto una distinzione tra coordinate sferiche e coordinate rettangolari o cartesiane.
Per coordinate sferiche s’intendono la latitudine e la longitudine, angoli che vengono misurati in gradi a partire dal centro della Terra. Per coordinate rettangolari o cartesiane s’intende un sistema di assi ( x e y) ortogonali; l’intersezione tra il valore di x e il valore di y determina la localizzazione di un punto.
Il sistema di coordinate polari è invece un sistema bidimensionale per il quale ogni punto è rappresentato da un angolo e dalla distanza da un punto fisso detto polo.
Ogni punto viene quindi definito dalla coordinata radiale e dalla coordinata angolare.

Rilievi topografici con stazione totale HTS 420R

HTS-420R Total Station è una stazione totale senza prisma e offre un’esperienza di misurazione efficiente. Eliminazione automatica degli errori e compensazione della precisione grazie al compensatore avanzato a doppio asse. Non richiede l’inizializzazione, misura immediatamente l’angolo all’accensione. 

La funzione di codifica assoluta garantisce elevata precisione, efficienza e prestazioni stabili.

Sei interessato a conoscere meglio le funzionalità e le caratteristiche tecniche delle stazioni totali robotiche della serie iX? Richiedi subito una consulenza gratuita!

In questo articolo abbiamo approfondito il rilievo topografico a partire da alcuni concetti base della Topografia che permettono di dare un valore matematico a punti dati sulla superficie terrestre.
Le operazioni che contraddistinguono i rilievi topografici sono operazioni di rilievo e di tracciamento, permettono di inserire i punti di una superficie su un sistema di coordinate per poi procedere attraverso tecniche geometriche (triangolazioni, poligonali) a collegarli tra loro e consentono misurazioni di angoli, direzioni, distanze e dislivelli.
Abbiamo avuto anche modo di presentarvi uno strumento ad elevate prestazioni, potente, preciso, affidabile e sottile.

Se sei interessato a conoscere i prodotti che Novatest mette a disposizione dei professionisti che operano nel settore della geodesia e della topografia, compila il form e sarai ricontattato.

< Resta sempre aggiornato con le nostre news sul settore geodesia, iscriviti subito alla newsletter!>

Hai bisogno di consulenza o assistenza?

Compila il form con i tuoi dati specificando di cosa hai bisogno nella sezione Tipo di Richiesta. Il nostro team è a tua disposizione per trovare la migliore soluzione alle tue esigenze.