• 26 Mar 2024
      • News,

Croazia – Proof of concept per l’ispezione e mappatura di una conduttura tramite indagine con Georadar integrato su drone per il cliente AIR-RMLD

Il team Novatest ha eseguito un rilievo per il cliente AIR-RMLD a Rašćane, Croazia.

L’obiettivo del rilievo era mappare una condotta posta ad 1 metro di profondità tramite indagine Georadar su drone.

Il potenziale della Tecnologia Georadar GPR

L’indagine georadar (GPR) è una tecnica non invasiva utilizzata per rilevare oggetti e strutture nel sottosuolo. La tecnologia Georadar sfrutta impulsi elettromagnetici emessi nel terreno e misura il tempo e l’intensità dei segnali riflessi e raccolti dal ricevitore per ottenere dati. Questi dati vengono elaborati per creare una mappatura dettagliata delle caratteristiche del sottosuolo, inclusi tubi, cavi e altre infrastrutture o anomalie. L’ispezione ha permesso al team Novatest di ottenere informazioni preziose per la mappatura dell’area indagata e della condotta.

Tradizionalmente, l’ispezione delle tubature richiede scavi e perforazioni, comportando costi elevati, disturbo ambientale e rischi per la sicurezza. Grazie all’impiego di indagini GPR è possibile effettuare queste valutazioni in modo non distruttivo, fornendo informazioni precise senza danneggiare le infrastrutture esistenti.

La configurazione con drone permette di eseguire indagini in zone inaccessibili, impervie e che rappresentano un pericolo per l’operatore e, in alcuni casi, di evitare di danneggiare colture.

Il sistema integrato Georadar (GPR) su drone: perché utilizzarlo?

Per la mappatura della condotta il team Novatest ha sfruttato un sistema GPR multifrequenza 200/400/800 MHz integrato su drone. L’utilizzo di questo sistema offre soluzioni sostanziali alle principali problematiche legate all’accessibilità di alcune aree indagate, l’efficienza dell’indagine e la riduzione del rischio per gli operatori.

Il sistema georadar GPR montato su drone offre spesso una risoluzione dettagliata delle strutture sottostanti. E grazie alla rapida raccolta dei dati consente una valutazione accurata della posizione, della dimensione e dello stato delle tubazioni o altri target presenti nel sottosuolo.

Inoltre consente di limitare le attività di scavo e permette di compiere indagini in zone considerate difficili da raggiungere. L’ispezione tramite drone consente di eseguire indagini in aree altrimenti non accessibili e abbassando il rischio per la sicurezza degli operatori.

Infine grazie alle capacità del drone l’indagine può coprire grandi aree in tempi brevi, consentendo un’ispezione efficiente e rapida del sito, che si traduce anche in un risparmio significativo dei costi dell’operazione.

L’innovativo sistema Novatest non solo offre un metodo più efficiente e sicuro per la valutazione dello stato delle infrastrutture sotterranee, ma apre anche la strada a nuove possibilità nell’ambito delle indagini geotecniche, dell’archeologia e più in generale dei test non distruttivi.

Hai bisogno di consulenza o assistenza?

Compila il form con i tuoi dati specificando di cosa hai bisogno nella sezione Tipo di Richiesta. Il nostro team è a tua disposizione per trovare la migliore soluzione alle tue esigenze.